lunedì 15 giugno 2009

Quel pomeriggio a Venezia...


Quel pomeriggio a Venezia.
Tutto ricordo…i colori, gli odori.
Il tempo passato in quell’abbraccio.
In quel ballare continuo.
Il nero dei nostri vestiti e dei nostri capelli.
Il grammofono di mia nonna, con la
sua musica d’altri tempi.
Gli altri stesi sull’erba…visi sconosciuti,
che ci sorridevano ad ogni passo.
A sera, mi hai confessato l’inferno della tua casa.
I sogni, ormai messi da parte.
Ti ho accarezzato la schiena, ho detto
poche parole, forse banali, forse lontane.
Ma mi hai guardato in quel tuo modo unico.
Sfiorandomi la bocca, hai detto
– Ho voglia di primavera …-
Ho sorriso, mentre giocavo con le labbra
intorno alle tue dita…
Mi hai guardato con occhi accesi.
Occhi carichi di “shine”….luce che conoscevo..
Ho capito. Che era ora di abbassare le luci,
che era ora di stendermi al tuo fianco..
Venezia lontana…..Venezia amata così,
solo nel bianco e nero di un abbraccio…..

14 commenti:

  1. bellissimo questo post,sei molto brava a scrivere,la tua è arte, è magia,buona serata lucia,bello anche il post sotto,ciao.

    RispondiElimina
  2. amo molto scrivere ashab...grazie a te perchè mi leggi...un bacione

    RispondiElimina
  3. quel pomeriggio..chusi gli occhi e tra le stelle
    vidi te che nel silenzio delle calle veneziane, baciavi me...Ciao Lu
    un saluto infinito

    RispondiElimina
  4. e chi lo dimenticherebbe , un tuo bacio ? ricordo le labbra lievi...una passione crescente, un incedere simile al sole sul mare....un abbraccio infinito a te mauri

    RispondiElimina
  5. bisognerebbe aver voglia anche d'autunno

    RispondiElimina
  6. a volte viene anche voglia d'autunno...

    RispondiElimina
  7. una nuova casa....

    RispondiElimina
  8. oh lu,
    grazie! grazie per avermi avvisata.
    non trovandoti, così all'improvviso, sarebbe stato un dolore e mi saresti mancata :')*

    §enza *

    RispondiElimina
  9. grazie cara....sappi che continuo a leggerti...sei una bella persona che ho consociuto su libero...e non dimentico...un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Ciao lu. Sono "costruttore di sogni". Anche da queste parte ho un blog pressochè gemello. Quindi il percorso continua. Ciao e buon proseguimento di vita. E grazie per vermi avvisato. Avevo provato un non so che di vuota vertigine

    RispondiElimina
  11. sono felice di ritrovarti qui...l'ho detto a poche persone, quelle che stimo per le parole scritte...e per la profondità d'animo...un bacio

    RispondiElimina
  12. prova a guardare www.angelicaduti.com
    ciao

    RispondiElimina
  13. si ho visto ora che avete copiato o citato le mie parole senza il mio permesso...

    RispondiElimina
  14. Ciao, sono uno degli admin di Angeli Caduti, e casualmente mi sono imbattuto nel tuo blog.

    In attesa di chiarimenti da parte dell'autrice dell'altra poesia, ne ho bloccato la pubblicazione.

    Se dovesse capitare di nuovo, segnalacelo senza problemi.

    Hellraiser.

    RispondiElimina