sabato 27 febbraio 2010

Ladro di cenere perduta


A volte, rimango così in silenzio. Cerco parole. Sto chiedendo attenzione.
Ma non arriva nulla. A volte mi sento così persa. Vado in giro e mi sento
orfana di baci . In un modo in cui non so spiegare.
Vado in giro per le strade e io sono. Sono senza te.
Mi sento ignorata. Mi sento dimenticata.
Resto muta, perfino con gli occhi. I miei occhi scuri
che non sanno più esibir parola.
Me le hai rubate tutte e nemmeno lo sai.
Le hai accartocciate e buttate via come si fa
con i brutti ricordi.
Ma nemmeno questo sono per te.
Nemmeno un semplice ricordo.
Un nulla e nient’altro.
Io sono una stupida rincoglionita e tu
un ladro di merda.
Un ladro di cenere perduta.

9 commenti:

  1. Sempre belli i tuoi post, ciao

    RispondiElimina
  2. Ho sentito tra le onde del mare
    la tua voce lentamente arrivare.
    Di baci orfani non so gioire
    ma di sogni voglio trovare
    un sorriso seplice tutto da baciare.

    RispondiElimina
  3. E' la stessa sensazione che provo io in questo momento. La medesima ... Sempre allineate ... Vorrei un giorno dirti "Sei Magnifica" e allora saresti a metri di altezza sopra di me, volando come un angelo.

    Ma ti trovo qui seduta. Ti faccio compagnia.

    RispondiElimina
  4. Molto profondo e doloroso questo post...il mio cuore piange in silenzio...

    RispondiElimina
  5. Non sempre i silenzi sono sintomo di lontananza...a volte servono per pensare.
    Il tuo post mi ricorda una canzone di Vinicio.."Siamo orfani ora"...la conosci?
    Conosco la sensazione,ti capisco...ma poi le cose possono cambiare.
    un abbraccio
    SdS

    RispondiElimina
  6. si conosco la canzone di vinicio ed è bellissima..hai ragione ci può stare con questo post...

    RispondiElimina