domenica 28 novembre 2010

La tua pelle è bianca


La tua pelle è bianca come un siero di cuore,
la tua pelle è molle come una vipera.
Contro la tua pelle io piango la
mia giovinezza. Tu che non sei più giovane.
La tua pelle mi fa compatire i ragazzi,
la tua pelle è viva ed uniforme come la terra.
Contro la tua pelle io sorrido alla vita.
La tua pelle non ha nulla del carcere,
eppure è incarcerata nel corpo e avrebbe
un avvenire di lacrime se
appartenesse al cielo.
La tua pelle è un virgulto di senescenza.
La tua pelle è viva . Io lacrimo sul tuo passato
che non ha visto la tua
pelle ignuda accanto al mio giovane corpo.


da “ La pazza della porta accanto “
di Alda Merini

6 commenti:

  1. .. la "chimica" della pelle, sulla pelle.. sotto pelle, tra la pelle, che, quando si mescola, "tocca" ovunque.

    Bel Post ;-) !!

    RispondiElimina
  2. Nessuna linea ferma l'orizzonte che non abbia il tuo sorriso, che non abbia un attimo di te
    disperso tra i miei perchè..le parole sono baci scritti sulle pelle

    RispondiElimina
  3. @paranhouse - ho sempre adorato queste parole di Alda...e mi ci sono ritrova appieno...è la mia poetessa preferita ...bacio

    RispondiElimina
  4. @uif- le parole, oggi, ti vengono di getto..e brillano..

    RispondiElimina
  5. Non ho mai letto Alda Merini, dunque ti ringrazio per l'opportunità.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  6. leggila se ti capita..ne vale davvero la pena...buona settimana a te..un bacio grande

    RispondiElimina