martedì 8 febbraio 2011

Folate di vento


Folate di vento

penetrano questa stanza

profumata di sidro e incenso.

I violini mi strappano dal sonno diurno.

Mi stanno portando lontano,

in un sogno senza tempo.

Resto immobile, con gli occhi chiusi

a guardare tutto il mio

piccolo mondo.

Non è tondo. E’ tutto custodito

tra i miei fogli illibati.

Non sono mai stata così pura !

Mi sento innocente nella mia bramosia,

felice nelle mie disgrazie e

piena nella mia solitudine.

Splendo più del sole…

Non sono mai stata così vera…

18 commenti:

  1. Riscoprirsi e riconoscersi è sempre una grande emozione!
    A presto, Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. la stanza ora e' troppo piccola per la tua anima...

    RispondiElimina
  3. @ madame bovary- assolutamente si, è sempre una ricchezza...buona giornata a te

    RispondiElimina
  4. @ blog surfer - l'anima esplode. ma poi diventerà di nuovo contenibile..

    RispondiElimina
  5. @ giardigno - grazie sei molto gentile

    RispondiElimina
  6. quello che contiene il corpo.. lo contiene anche l' infinito !!... buona vibra Lucia.

    RispondiElimina
  7. @ mauro- in effetti è così...l'infinito è dentro di noi..baci

    RispondiElimina
  8. @ squilibrato- certo riconosceri è sempre emozionante..

    RispondiElimina
  9. Mettere da parte nel proprio cuore il gelo invernale e rinascere. Molto bella

    RispondiElimina
  10. "Sentire" verso se stessi è la puù grande delle conquiste! Bella, molto :)

    RispondiElimina
  11. Inizialmente sono rimasto affascinato dal titolo del tuo blog, la sensualità carnale e che ferisce, poi ci trovi vette di delicatezza che fanno riflettere.

    RispondiElimina
  12. @ l'adepta- di questo gelo invernale voglio farne caldo sole..grazie..

    RispondiElimina
  13. @maraptica- è vero...perchè in certi giorni è anche difficile "sentire " delle sensazioni o anche se stessi..un bacio

    RispondiElimina
  14. @ cavalier - sono felice di queste vette di delicatezza....fanno parte di me.un bacio

    RispondiElimina