venerdì 13 maggio 2011

In cerca di una parola


Avrei bisogno di una parola.
Una sola.
Ma quando la bramo con
tutta me stessa, non arriva.
Credevo di averla
sfiorata,
stretta a me.
Ma mi sono sbagliata
anche stavolta.
Giro le spalle e
me ne vado col vento.
Raccolgo le mie povere cose,
in silenzio. Ne faccio
bivacco
e mi riposo.
Perché le attese stancano
da morire.
E lacerano le membra.
Gli occhi. Il cuore.

4 commenti:

  1. .. quante parole che si dimenticano da dove sono venute, con il loro significato.
    .. e spesso, anche noi, non siamo da meno.

    un bacio grande..
    ciao Lucia.

    RispondiElimina
  2. Quando aspettiamo qualcosa che non arriva è inutile stare lì. Si raccolgono i cocci del cuore e si comincia a vagare sperando di approdre in un posto migliore.
    Un bacio, a presto

    RispondiElimina
  3. Le parole non si devono cercare.. solo accoglierle..

    RispondiElimina
  4. Certe attese
    lacerano
    è vero.

    RispondiElimina